ENGLISH | ITALIAN :: 14/12/2018

:: BREVETTO N. 1196558/88


TUTTE LE APPLICAZIONI DEL BREVETTO

Detto impianto (Fig. 1), con concentratori parabolici puntuali ad alta concentrazione, possono avere un vasto campo di applicazione, specie nei settori in cui necessitano temperature che vanno dai 1000° K ai 1300° K, in particolare:

IMPIANTO SOLARE TERMOELETTRICO (FIG.1) PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA, con l'adozione:

  • del motore Stirling Ibrido da 10-50 Kw.el. ed oltre;
  • delle Celle a combustibile;
  • del "Reformer" per la produzione di idrogeno, accoppiato alle celle a combustibile per la produzione di energia elettrica.
Il motore Stirling funziona a riscaldamento esterno e, nel caso specifico, può utilizzare come fonti di calore:
l’energia solare e l’energia generata dalla combustione di un gas, in modo da assicurare al sistema continuità di funzionamento, sia durante il passaggio di nubi, sia dopo il tramonto del sole. La cella a combustione è un generatore elettrochimico in cui reagiscono l’idrogeno e l’ossigeno e da cui si ricavano corrente elettrica continua, acqua e calore.

IMPIANTO SOLARE TERMOIDRAULICO (Fig.4) PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA CON:

  • l'adozione della caldaia a circuito termoidraulico
  • motore a ciclo Rankine Impianto funzionante tutta l'intera giornata perché alimentato da fonti alternative, come le biomasse, gas e olii.

Il fluido caldo che si ottiene da questi impianti viene usato per far muovere una turbina a vapore che collegata al generatore produce energia elettrica. Il fluido, a base di sali, può essere immagazzinato fino a 550° C ed utilizzato in assenza del sole. Detto impianto trova applicazione, anche , per la produzione di calore di processo per l’industria chimica.

Impianto termosolare, per la produzione di idrogeno con l'adozione del "Reformer" (Figg.1-2). Com’è noto, il Reformer è un processo chimico con il quale si estrae e si purifica l’idrogeno degli idrocarburi, quali : il metano, il metanolo ed altri, con modesta emissione di CO2 . L’idrogeno ottenuto è usato nelle celle a combustibile per la produzione dei energia elettrica.

I C.P.P. possono essere utilizzati, anche, per la realizzazione di:

RADIOTELESCOPIO PARABOLOIDE OTTICO ORIENTABILE
La caratteristica struttura meccanica brevettata permette l'adozione di qualsiasi diametro, ad alto potere risolutivo, al fine di una maggiore captazione delle onde elettromagnetiche provenienti dal lontano Cosmo. Attualmente, il più grande paraboloide orientabile in montatura altazimutale è quello di Effelsberg (Germania) di 100 metri di diametro. Il puntamento con gli astri avviene attraverso un sofisticato computer che necessita di costosa gestione. Con la struttura a "montatura equatoriale" proposta, si potrebbe realizzare un paraboloide di 200 metri di diametro con la stessa affidabilità di quello di Effelsberg e con la movimentazione della struttura tramite un semplice sistema logica di controllo.

ANTENNA PARABOLICA PER COMUNICAZIONI VIA SATELLITE
Essa si presta come "Stazione di servizio via satellite" per soddisfare le crescenti esigenze nel campo delle telecomunicazioni.

 

®GIUSEPPE FARINA 2018