ENGLISH | ITALIAN :: 14/12/2018

PROGETTI

Brevetto industriale RM2008A299IT - Brevetto n. 1389210 del 09.06.2011 e PCT/2008/414

CONCENTRATORE PARABOLICO PUNTUALE A MONTATURA EQUATORIALE PER LA TRASFORMAZIONE DELL'ENERGIA SOLARE IN ENERGIA ELETTRICA O MECCANICA

CARATTERISTICHE DELL'IMPIANTO A C.C.P.

Riguarda un analogo tipo di struttura a montatura equatoriale, allocata su un piedistallo, asservita da un settore circolare concentrico per la movimentazione del paraboloide da Est verso Ovest e viceversa.

Il paraboloide porta, solo da un lato, uno o più settori circolari concentrici al paraboloide stesso che scorrono su delle guide, modellate ad arco circolare, in maniera da essere rotanti all'asse Nord-Sud- ed Est-Ovest del concentratore stesso alla velocità di 15° e declinazione solare +-23° 27'.

Il paraboloide inoltre porta, da un lato, uno o più settori circolari concentrici al concentratore che assicurano lo stesso da vibrazioni.

Trattasi, quindi, di una struttura più semplice e come la precedente risulta ugualmente stabile.

APPLICAZIONI DEL BREVETTO
SIMULAZIONE ANIMATA DEL MOVIMENTO

Tav.1
Tav.2

CARATTERISTICHE DEL CONCENTRATORE PARABOLICO A SETTORI GIREVOLI A CURVATURA PARABOLICA

STATO ATTUALE DELLA TECNICA

Nello stato attuale della tecnologia, non si riscontrano, a parere dello scrivente, concentratori parabolici con le stesse caratteristiche tecnologiche.

RIVENDICAZIONI

Concentratore parabolico (C) Fig.1 formato da un paraboloide suddiviso in settori girevoli (t) a curvatura parabolica Figg. 1-2-4-5 ricoperti da materiale riflettente (C1) Fig.4 per la captazione e la riflessione dei raggi solari, comprendente:

a) Settori girevoli (t) a curvatura parabolica Figg. 1-2-4-5 sui quali vengono fissati i pannelli (C1) di materiale riflettente, della stessa forma parabolica Fig.4. Detti settori (t) vengono collegati alla struttura portante (T) del paraboloide (C) tramite gli assi (A) e (a) intorno ai quali possono ruotare;
I settori girevoli (t) Fig. 2a, oltre ad essere soggetti alla trazione di (m), sono anche bloccati dagli stop (Ts), collocati in modo che detti settori, quando sono investiti dal vento che vince la resistenza di (m), possano ruotare in un solo senso.

b) Struttura portante (T) di supporto ai settori girevoli (t) Figg. 1-2-3-5 di cui alla rivendicazione a).

c) Dispositivo a tirante (m) Fig. 2-5, le cui estremità sono collegate fisse: da una parte alla struttura portante (T) dall'altra al settore girevole (t); Detti dispositivi (m), in assenza di vento forte, assicurano ai settori (t) la configurazione iniziale del concentratore parabolico (C) Fig.3, per la concentrazione dei raggi solari nella zona fuoco dello stesso;
In presenza di vento forte i settori (t) effettuano una rotazione attorno agli assi (A) e (a) per far defluire il vento in modo da diminuirne l'impatto con la struttura portante (T); una volta cessato il vento forte, i dispositivi a tiranti (m), costringono i settori girevoli (t) a ritornare nella posizione iniziale, Figg.2-5.

d) Il dispositivo a cerniera (n) Fig.5, può essere proposto in alternativa agli assi (A) e (a) sui quali avviene la rotazione dei settori (t) Fig.1-2-4 , di cui alla rivendicazione a).
L'estremità della cerniera (n) sono collegate fisse: da una parte alla struttura portante (T); dall'altra al settore girevole (t), Fig.5, in modo che lo stesso possa ruotare, in entrambi i sensi, intorno agli assi delle cerniere; Con questa disposizione, l'estremità del dispositivo a tirante (m) Figg.2-5 vanno diversamente collegate, tra la struttura portante (T) e quella del settore (t), in modo da costringere il settore girevole (t), in assenza di vento forte, a tornare nella posizione iniziale del concentratore parabolico (C) Fig.3.

SIMULAZIONE ANIMATA DEL DISPOSITIVO

Brevetto industriale n° 1180750/85

IMPIANTO DIDATTICO- SCIENTIFICO

CARATTERISTICHE DELL'IMPIANTO A C.P.P.

· Montatura equatoriale ed altazimutale

· Analisi e realizzazione di software

· Conversione dell'energia solare con applicazione del motore Stirling

· Sistema di puntamento per telescopio

· Rilevamenti radar e telecomunicazioni

· Rilevamenti dei buchi di ozono

 

 

APPLICAZIONI DEL BREVETTO

Brevetto industriale n° 1196558/88

MACCHINARIO PER LA TRASFORMAZIONE DELL'ENERGIA SOLARE IN ENERGIA ELETTRICA O MECCANICA

CARATTERISTICHE DELL'IMPIANTO A C.C.P.

Il paraboloide porta lateralmente uno o più settori circolari concentrici (an, as) che scorrono perfettamente dentro le guide (bn,bs) modellate ad arco circolare in maniera da essere rotanti attorno all'asse Nord-Sud ed Est-Ovest del concentratore stesso alla velocità di 15° all'ora e declinazione +-23° 27' , per seguire il movimento apparente del Sole. L'asse di declinazione e'  perpendicolare all'asse polare. Il movimento di quest'asse avviene in maniera molto lenta durante l'anno variando da +23° 27' a -23° 27'.

APPLICAZIONI DEL BREVETTO
SIMULAZIONE ANIMATA DEL MOVIMENTO

 

®GIUSEPPE FARINA 2018